sabato 1 gennaio 2011

Un venditore di almanacchi di Giacomo Leopardi

Venditore: - Almanacchi, almanacchi nuovi, lunari nuovi. Le occorrono almanacchi, signore?


Passante: - Sono almanacchi per l'anno nuovo?

Venditore: - Sì, signore.

Passante: - Crede che sarà felice quest'anno nuovo?

Venditore: - Qh, signore, sì, certo.

Passante: - Come quest'anno passato?

Venditore: - Di più, di più, signore.

Passante: - Quanti anni sono passati da che vende almanacchi?

Venditore: - Saranno vent'anni.

Passante: - A quale, tra questi venti anni, vorrebbe che assomigliasse l'anno che sta arrivando? Ricorda un anno particolarmente felice?

Venditore: - In verità, no.

Passante: - Eppure la vita - è una bella cosa, non è vero?

Venditore: - Questo è sicuro!

Passante: -Allora non vorrebbe tornare indietro nel tempo, vero?

Venditore: - No davvero, non tornerei mai indietro.

Passante: - Che vita vorrebbe avere allora?

Venditore: - Oh, una vita così, come me la manda Dio

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA