mercoledì 18 gennaio 2017

Racalmuto, Canale 5 MATRIX (link) servizio di Gaetano Savatteri sui lavoratori socialmente utili del Comune di Racalmuto





http://mdst.it/03v682308/

Cliccando sul link puoi vedere il servizio di Gaetano Savatteri sul personale precario di Racalmuto, andato in onda nella trasmissione Matrix il 17 gennaio. 

http://mdst.it/03v682308/


Racalmuto, mancata ricostruzione PIENUM giunta municipale. Gli otto consiglieri di RPDT inviano nota all'assessorato regionale

Gli otto consiglieri comunali "Racalmuto prima di tutto", hanno inviato una nota all'Assessore Regionale Autonomie Locali e Funzione Pubblica , per chiedere un intervento al fine di sollecitare il Sindaco di Racalmuto Messana, alla nomina dell'Assessore dimissionario, secondo quanto previsto dalla legge.

Racalmuto, programmazione Carnevale 2017

L'amministrazione comunale di Racalmuto invita i cittadini, i comitati, i gruppi giovanili, le realtà associative e i commercianti alla riunione che si terrà giovedì 9 gennaio 2017 alle ore 18:30 nel Palazzo di Città per condividere idee e proposte sulla programmazione del Carnevale Racalmutese.

martedì 17 gennaio 2017

Racalmuto, l'oculista Stefano Cipolla visita i ragazzi del Centro Padre Cipolla

Nell'ambito del progetto "Prevenzione alla salute",  i ragazzi del Centro Padre Cipolla hanno svolto sabato 14 gennaio una visita oculistica, eseguita a titolo gratuito, dal dott. Stefano Cipolla.
Il medico ha accolto nel suo studio con entusiasmo e  calore i ragazzi che con attenzione hanno seguito le istruzioni che gli venivano impartite.
I responsabili del centro ringraziano il dottor Stefano Cipolla per la sensibilità mostrata nei confronti dei ragazzi



lunedì 16 gennaio 2017

Racalmuto, Messana: appello per la proroga dei contratti dei lavoratori precari

Il Sindaco di Racalmuto Emilio Messana  ha inoltrato un appello al Presidente della Regione, agli Assessori Regionali delle Autonomie Locali e dell’Economia, ai Gruppi Parlamentari all’Ars, al Prefetto e alle Organizzazioni Sindacali per la proroga dei contratti con i precari.
La legge regionale ha previsto che i comuni in riequilibrio finanziario possano prorogare i contratti con riferimento ai rapporti in corso al 31/12/2014. A  quella data, per effetto del piano di riequilibrio approvato, il Comune di Racalmuto aveva stipulato i contratti a 18 ore settimanali.

Racalmuto, rifiuti organici: decurtare i costi ai possessori di compostiera

Nel sito del comune di Racalmuto è pubblicata la determina dirigenziale avente per oggetto la liquidazione di € 8.577 alla ditta G.S.E. di Joppolo Giancaxio, per il conferimento della frazione organica dei rifiuti nel periodo di settembre ottobre e novembre 2016. Sarebbe giusto che gli uffici decurtassero totalmente i costi di servizio e di conferimento ai cittadini con compostiera domestica. Il consiglio comunale e gli amministratori si devono impegnare affinché la tassazione sia proporzionata alla quantità di rifiuti conferiti in discarica dalle singole famiglie. Meno rifiuti si portano in discarica maggiore dovrebbe essere il risparmio.

sabato 14 gennaio 2017

Racalmuto, l'assessore Picone replica a Bongiorno. La Fondazione Sciascia era immobile prima, quando c’erano i soldi e si faceva un convegno l’anno

Caro Sergio,
Lillo Bongiorno prende a pretesto la ricorrenza del trentesimo anniversario dell’articolo di Leonardo Sciascia sui "Professionisti dell’antimafia” pubblicato sul Corriere della Sera, per accusare di inerzia la Fondazione Sciascia.
Siamo felici di smentirlo: siamo al lavoro per organizzare un importante evento proprio su questo tema e l’articolo di Felice Cavallaro e il confronto sui quotidiani nazionali che si è aperto servono proprio a preparare il terreno, creando la giusta e doverosa attenzione su una grande questione del nostro Paese.
E’ vero, non ci sono più le risorse di una volta, quando Comune e Regione finanziavano la Fondazione Sciascia, consentendole di diventare un’istituzione culturale di primaria importanza, grazie soprattutto all’inestimabile patrimonio donato dal grande scrittore racalmutese.

La Fondazione, da quasi dieci anni, vive solo grazie al contributo regionale, che si è progressivamente ridotto, fino ad arrivare alla cifra riconosciuta per l’anno 2016 di 47 mila euro, che servono a pagare gli stipendi dell’unico dipendente a tempo pieno e della collaborazione part time della bibliotecaria e le spese di ordinario funzionamento.
Prima che arrivassimo noi, l’ultima iniziativa di rilievo era datata 2012.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA