lunedì 29 gennaio 2018

Racalmuto, 15 borse lavoro per cittadini disoccupati racalmutesi

L’assessore ai servizi sociali del Comune di Racalmuto, dott.ssa Carmela Matteliano, informa che è uscito il bando per l’assegnazione di nuove Borse lavoro. Il bando è riservato solo ai cittadini racalmutesi disoccupati o in situazione di disagio socio-economico. “Le borse lavoro - dichiara l’assessore Carmela Matteliano – sono misure di sostegno al reddito che promuovono l’inclusione sociale di chi vive una situazione di disagio economico e sociale, anche momentanea. I beneficiari svolgeranno servizi in favore della comunità per venti ore settimanali per tre mesi. La Borsa prevede un assegno di 420 euro mensili. E’ un’opportunità anche per mostrare le proprie competenze.”
Le misure messe a bando risalgono al progetto borse lavoro del Piano di zona 2013-15 approvato dal Distretto socio-sanitario D3, ai sensi della legge 328/2000. “Possiamo dire – commenta l’assessore Matteliano - di essere riusciti in questi anni a recuperare gran parte dei finanziamenti che erano destinati ai cittadini di Racalmuto, ma che per vari motivi erano rimasti bloccati al Distretto socio-sanitario di Canicattì”.
Abbiamo sbloccato numerosi progetti in favore della nostra comunità, messi a disposizione dal Distretto Socio Sanitario – precisa il sindaco Emilio MessanaDa quando ci siamo insediati più di ottanta borse lavoro sono state messe a bando, siamo così riusciti a metterci al pari degli altri Comuni del Distretto. Al contempo abbiamo esaurito - con fondi comunali e nonostante le ristrettezze imposte dalla procedura di riequilibrio finanziario - tutte le richieste di contributo economico presentate dai nostri concittadini dal 2011 ad oggi.  Una trama di servizi di assistenza sociale indispensabile per lenire il disagio economico nella nostra comunità. Nel Distretto socio-sanitario Sindaci e assessori alle politiche sociali siamo impegnati costantemente insieme ai funzionari per non far disperdere le preziose risorse che vengono accreditate dalla Regione o dal Ministero e per far ciò abbiamo distribuito il carico di lavoro tra gli otto comuni per rendere più efficienti i procedimenti ed erogare prima possibile risorse, prestazioni e servizi per i cittadini delle nostre comunità.”
Chi fosse interessato può consultare il bando sul sito del comune di Racalmuto o chiedere informazioni direttamente all’ufficio servizi sociali e rivolgersi alla Sig.ra Maria Concetta Tinebra. Ogni borsa lavoro ha un valore di circa 420 euro, per tre mensilità e prevede l’impegno di 20 ore di lavoro settimanali. I servizi che verranno attivati sono vari: dall’assistenza igienico personale ai disabili ed educatori nelle scuole; all’assistenza trasporto urbano, a servizi generici di pulizia e manutenzione alla cura del verde pubblico. Le domande vanno presentate entro il 26 febbraio 2018 all’ufficio dei servizi sociali del comune. L’ufficio formulerà diverse graduatorie, ciascuna per ogni profilo professionale richiesto, a cui potrà attingere per la predisposizione dei servizi e la concessione delle borse lavoro.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA