giovedì 21 agosto 2014

Maria Marzana (M5S): Leonardo Sciascia, Quasimodo e altri scrittori meridionali cancellati dai programmi scolastici dalla commissione dell'ex ministro Gelmini. La risoluzione del M5S per riportarli tra i banchi di scuola

Maria Marzana, deputata M5S (post facebook)

Assieme ai miei colleghi della Commissione Cultura ho depositato una risoluzione per riportare nei banchi di scuola degli istituti superiori gli autori meridionali del Novecento, eliminati dalle Indicazioni curricolari dell'ex ministro Mariastella Gelmini risolvendo, almeno nella letteratura, l'annosa questione meridionale.

Durante il suo mandato l’ex ministro dell'istruzione ha eliminato dalle Indicazioni nazionali dei piani di studio autori meridionali quali Gesualdo Bufalino, Elio Vittorini, Leonardo Sciascia, Domenico Rea, Salvatore Quasimodo, Matilde Serao, Anna Maria Ortese, Grazia Deledda, con gravi ripercussioni sul piano di una corretta formazione culturale dei nostri ragazzi.
In questo modo infatti viene proposta agli studenti una visione viziosa ed incompleta della letteratura italiana considerato che, a parte Verga, Pirandello ed Elsa Morante, sono ben 17 gli scrittori meridionali che, non essendo presenti nelle indicazioni ministeriali, con molta probabilità non sono trattati nei libri di testo e dagli insegnanti, palesandosi così una netta esclusione di un pezzo significativo di cultura nella principale istituzione formativa di un paese.

L'impegno proposto al Governo da parte del M5S, grazie alla segnalazione e alla sensibilità di cittadini e associazioni, che ci auguriamo siano sempre più numerosi, contribuirà ad unificare fattivamente l'Italia, almeno nella letteratura.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA