martedì 26 giugno 2018

Racalmuto LE POLTRONE PRIMA DI TUTTO. I consiglieri della lista Borsellino attaccano la maggioranza



MAGGIORANZA: LE POLTRONE PRIMA DI TUTTO
  
Cari concittadini, 
I consiglieri comunali e le forze politiche  di maggioranza hanno pubblicato un manifesto dal titolo “Piazza o marciapiede” dove lamentano l’ostinazione del sindaco nel voler realizzare il progetto relativo ai lavori (ormai quasi ultimati) della piazza F. Crispi, peraltro, già previsto nel Piano particolareggiato del centro storico e conseguentemente approvato dalla Soprintendenza.
Questa stessa maggioranza, sin dall’inizio della legislatura Messana, ha rivendicato un diretto ruolo della politica all’interno della Giunta, accusando gli ex assessori di non aver creato un collegamento con i consiglieri comunali e i gruppi politici di riferimento. Tali pretese hanno portato alla sfiducia e poi ad un loro ritorno in maggioranza, dopo che si è consumato l’ennesimo “ricatto politico” al Sindaco, stravolgendo il bilancio con un emendamento che, prevedeva l’eliminazione di tutti, proprio tutti, gli investimenti, impedendo di fattola riparazione anche di una sola buca.
“Racalmuto prima di tutto”? o “le poltrone prima di tutto”?
Alla fine hanno raggiunto l’obiettivo di occupare la giunta con assessori di loro riferimento: Valerio Canicattì (F.lli Maniglia, Lillo Conte e Morgante), Salvatore Petruzzella (Lillo Bongiorno e Pagliaro-Gagliardo) e Orianza Penzillo e Carmela Matteliano (Gueli-Penzillo e Tufarulo-Piscopo).

Le forze politiche di maggioranza, quindi, finalmente hanno ottenuto quello che volevano: governare il paese con una salda maggioranza in giunta e in consiglio comunale.
Però, avendo letto il manifesto ci sfugge qualcosina: ma siete maggioranza o cosa?
Nel manifesto in questione infatti essi hanno preso le distanze dal sindaco, colpevole di non aver risposto negativamente alla loro richiesta di modifiche del progetto.
Ma lo strumento da utilizzare, quando si è forza di governo, non è un pubblico manifesto, ma è un atto amministrativo.
Quindi bisognava semplicemente redigere una proposta di deliberazione di Giunta comunale con all’Oggetto: “Atto d’Indirizzo: Variante di Progetto Lavori piazza F. Crispi – Asse Teatro/Castello”,portarla in Giunta e votarla. Così semplice? Si, se esiste una maggioranza in Giunta essendo i quattro assessori riferimento dei consiglieri e delle forze politiche di maggioranza.
A questo punto, la deliberazione sarebbe stata approvata conquattro voti favorevoli su cinque.
E invece avete preferito fare un manifesto? Perché?
“Racalmuto prima di tutto” o “le poltrone prima di tutto”?
Oppure, ancora peggio – ahinoi! – non sapete,semplicemente, che lo strumento da utilizzare, è una deliberazione di giunta comunale.
Se così fosse si trattas olamente di mal di pancia di dilettanti allo sbaraglio, che sanno fare solo un mestiere in politica: l’interesse delle poltrone!

I consiglieri comunali
A.    Di Vita, C. Leone, M. Zucchetto, L.Romano, G. Rizzo, M. Mattina

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA