venerdì 4 maggio 2018

Racalmuto: gli studenti del corso di giornalismo della scuola Pietro D'Asaro hanno incontrato a Palermo la sorella di Giovanni Falcone

MERCOLEDI' 2 maggio alle ore 11.00 gli alunni della scuola secondaria di 1° grado” Pietro D’Asaro” di Racalmuto, seguiti dalla prof.ssa Maria Tirone, referente del progetto ”Giornalismo Multimediale”, hanno avuto l’onore di incontrare la prof.ssa Maria Falcone, sorella del magistrato Giovanni, presso la sede della fondazione “Falcone” di Palermo. L'incontro è stato emotivamente molto coinvolgente poiché la prof.ssa ha percorso, col filo della memoria, gli elementi più salienti della vita e dell’operato del fratello ucciso da Cosa Nostra nella strage di Capaci insieme alla moglie Francesca Morvillo e a tre uomini della scorta il 23 maggio del 1992.
I ragazzi hanno ascoltato con attenzione le parole di Maria Falcone che ha riflettuto con loro su termini come "legalità" e "giustizia". Ha poi ricordato il fratello, dall'infanzia agli anni come magistrato. I dialoghi con gli alunni si sono alternati a momenti di forte commozione nel ricordo delle vittime di mafia. Un’importante occasione per i giovani giornalisti racalmutesi che hanno accolto con entusiasmo il messaggio della donna che li ha spronati a privilegiare sempre la correttezza e l’onestà; solo così le future generazioni potranno essere cittadini di un paese migliore di quello che hanno ereditato. Prima di concludere il suo intervento la prof.ssa Falcone ha espresso il seguente e significativo messaggio: «Voi non c’eravate all’epoca, considerate Falcone alla stregua di un personaggio sui libri di storia […] Giovanni era una persona normale, non troppo distante da voi, lui scelse da che parte stare. Vi invito ad essere protagonisti della vostra vita, vivendo ogni giorno con il senso del dovere, anche nei piccoli gesti, secondo lo spirito e le volontà di mio fratello”. 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA