domenica 30 luglio 2017

Racalmuto, scontro politico: controreplica dell'ex maggioranza ai borselliani


Dopo i documenti politici del gruppo consiliare "Racalmuto prima di tutto" e quello dei borselliniani, ricoprendo le bacheche pubbliche con manifesti di accuse, chiarimenti e giustificazioni. Adesso arriva la controreplica dell'ex maggioranza contro i borselliniani facenti parte della nuova maggioranza Messana. Insomma, il dibattito sembra surriscaldarsi, tra il caldo estivo e le prossime campagne elettorali, la politica riprende il suo corso e ri-corso, direbbe G.V.  Di seguito il documento politico integrale del gruppo “Racalmuto prima di tutto”. 

MORALE E VERITA’
Controreplica del gruppo “Racalmuto prima di tutto” ai borselliniani
I giovani consiglieri ed assessori della lista borsellino, che tradendo gli elettori, hanno stretto un patto di potere con la peggiore, vecchia politica degli ultimi 25 anni, per ottenere qualche misera poltrona, adesso, offendendo l’intelligenza dei racalmutesi, con protervia, pretendono di dare lezioni di moralità e di verità.

La verità è che la responsabilità sulla perdita dei finanziamenti, si rileva dal principio amministrativo delle competenze (che evidentemente i borselliniani sconoscono) : l’attività di indirizzo e di controllo appartiene ai consiglieri comunali, mentre l’attività di gestione amministrativa appartiene alla giunta.
La presentazione delle istanze di finanziamento, pertanto, non è di competenza dei consiglieri comunali, siano essi di maggioranza o di opposizione, bensì del sindaco e degli assessori.
Nel caso dei finanziamenti persi, per gli anni 2015 e 2016, la responsabilità per la mancata presentazione delle istanze di finanziamento è del sindaco Messana e dei suoi assessori, sindaco ed assessori che i borselliniani  prima aspramente criticavano e che ora hanno salvato, che  sostengono e con i quali collaborano.
Mentre per i finanziamenti persi per l’anno 2017, la responsabilità diretta è dei borselliniani e del loro assessore al ramo, che non è stato capace di far predisporre gli atti per la presentazione delle istanze. (certo…certo faremo meglio la prossima volta, con un nuovo bando – altro giro, altra corsa- frattanto abbiamo perso una grande, immediata, opportunità di rilancio del disastrato servizio di raccolta dei rifiuti e per abbassare la tassazione, nonché per sistemare le dissestate strade di campagna).
I cittadini valutino chi cerca di scaricare su altri le proprie responsabilità, dissimulando le vergogne della loro “nuova politica”, fatta di inciuci, trasformismo, sete di potere, inefficienze ed incapacità.
Il sindaco Messana silente, completamente esautorato.
Racalmuto 27 luglio 2017.  
I consiglieri comunali del gruppo “Racalmuto prima di tutto”

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA