lunedì 31 luglio 2017

Comune di Racalmuto, replica del Sindaco all'ex maggioranza

La Politica che si mobilita e si confronta per il bene comune
non teme falsità e strumentalizzazioni

Ma quali finanziamenti perduti!

Come ben sanno i consiglieri comunali, che hanno pure votato una variante al vecchio Prg, rimasta impigliata nel procedimento di approvazione del nuovo Prg, il finanziamento di € 500.000,00 per l’impianto sportivo "Io gioco legale" è bloccato perché il nostro Comune non ha aree con una destinazione urbanistica compatibile con la struttura sportiva finanziata. Le aree sono individuate nel nuovo Prg, che andrà per il voto finale al Cru il 6 settembre prossimo.
Il mancato contributo alla Fondazione Sciascia nel 2015, è frutto di un incidente determinato, come abbiamo più volte spiegato, dalle nuove procedure e dai nuovi tempi di pubblicazione del bando e contemporaneamente dall’assenza dei consiglieri di amministrazione che storicamente, sin dalla costituzione della Fondazione, si occupavano di richiedere il contributo. In ogni caso, siamo riusciti ad intercettare forme diverse di finanziamento, con fondi pubblici e privati, grazie ai quali abbiamo rimesso la Fondazione al centro di importanti iniziative culturali. Questo lavoro ha dato i suoi frutti e da ultimo la prestigiosa Treccani ha deciso di istituire presso la nostra Fondazione una “Scuola di Scrittura”.
Trentamila euro per la biblioteca di Racalmuto?!?! Consiglieri, se volete bene al vostro paese, non fate propaganda. Prima di tutto INFORMATEVI!!!
Trentamila euro sono le somme che la Regione ha stanziato complessivamente per le biblioteche aperte al pubblico di tutta la Sicilia!!! Basti pensare che in provincia di Agrigento i finanziamenti ammontano in totale a poco più di tremila euro, distribuiti a due sole biblioteche!
Quanto al Ccr, ci siamo rivolti alla Srr per la progettazione ed è stato deciso di attendere il bando nuovo che sarà pubblicato a giorni.
Infine, i fondi europei per le strade rurali. Il bando relativo alla misura 4.3.1 del PSR Sicilia "Viabilità interaziendale e strade rurali per l'accesso ai terreni agricoli e forestali" tra i requisiti di accesso prevedeva un punteggio minimo pari a 40 punti su cento. Il punteggio era legato al numero, alla tipologia e all’estensione delle aziende agricole, agrituristiche e zootecniche insediate. Tali condizioni di fatto hanno selezionato due sole zone possibili destinatarie dell'intervento, la cui candidatura - alla quale abbiamo offerto ogni possibile collaborazione - era già stata avviata su iniziativa privata così come previsto dal bando. 
“Racalmuto prima di tutto”, siete così “sfiduciati” da cedere alla strumentalizzazione dei fatti? Rincuoratevi ripassando i tanti finanziamenti pervenuti durante questa amministrazione, nonostante il vostro silenzio e la vostra inoperosità:
- € 800.000,00 per la Scuola Media
- € 800.000,00 per il Castello Chiaramontano
- € 600.000,00 per il costone sotto alla Fondazione Sciascia, oltre all'intervento urgente di messa in sicurezza per un valore di € 200.000,00
- € 102.000,00 per rimborso spese per asili nido
- € 1.500.000,00 per la rete idrica
- € 50.000,00 per le indagini diagnostiche sugli edifici scolastici
- € 30.000,00 per finanziamento dal Conai
-€ 85.000,00 per l’anno 2016 per la Fondazione Sciascia (contributo ministeriale, regionale, comunale e privati).
I fondi Anas, progettati, appaltati e con le opere in via di realizzazione; le opere in itinere - lavori alla scuola "Lauricella", all'asilo nido, al parco Eugenio Napoleone Messana, alla piscina, alla palestra della scuola elementare “Macaluso” - portate a termine dalla nostra amministrazione. E poi i fondi per 80 borse lavoro, per 106 bonus socio-sanitari, per lo Spazio Gioco.
​Per non dire dei lavoratori "precari" del nostro Comune: a rischio licenziamento e con contratti a 18 ore quando ci siamo insediati, oggi con un contratto di 24 ore settimanali senza oneri a carico delle casse comunali.
Dal 2014 siamo impegnati, quotidianamente, a far crescere la nostra Comunità, amministrando con trasparenza, condividendo le scelte con i nostri concittadini. Questo paese era fermo, immobile, il Comune - la più grande "azienda" - in preda ad una grave crisi economica e finanziaria. Ci siamo rimboccati le maniche e affrontato le grandi questioni amministrative e sociali avendo come guida l'interesse della collettività. Anni di duro lavoro insieme a Paolo Alessi, Salvatore Manto, Carmela Matteliano e Salvatore Picone con importanti traguardi raggiunti, che nessuna speculazione faziosa e di parte può negare. Oggi, insieme alla Giunta, ai consiglieri comunali, alle forze politiche e ai Movimenti che hanno fiducia nel loro ruolo e nell’energia del nostro paese, vogliamo condividere l’impegno per migliorare la nostra Comunità, contro ogni disfattismo. La politica che si mobilita e si confronta per il bene comune, non teme le falsità e le strumentalizzazioni.

Racalmuto, 31 luglio 2017
Il Sindaco

Emilio Messana

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA