martedì 26 agosto 2014

Racalmuto: NON SIAMO SOLI presentazione guida per il paziente oncologico e i suoi familiari, a cura di Anita Castellano


Si terrà a Racalmuto il prossimo venerdì 29 agosto, alle 18:30, nella celebre piazza F. Crispi, l’evento di presentazione del  pamphlet dal titolo “Non Siamo Soli”Guida per il paziente oncologico e i suoi familiari. La pubblicazione curata da  Anita Castellano, raccoglie i contributi di un ampio gruppo di esperti che a diverso titolo affrontano lo spinoso problema della prevenzione dei disturbi oncologici e della gestione della malattia, sia sotto l’aspetto clinico che sotto il profilo psicologico e socio ambientale.
L'iniziativa è organizzata e promossa dal Movimento Cristiani Lavoratori di Agrigento con il patrocinio della Conf.Cooperative provinciale di Agrigento e di un ampio partenariato territoriale tra cui: l’AIRC, il Consorzio Isola Bio Sicilia, il Comune di Racalmuto e il Centro di Aiuto alla Vita – G. Paolo II di Aragona.
Nel corso della serata, che sarà condotta dalla giornalista - Valeria Iannuzzo  e diretta dal  Dott. Enzo Sardo - Presidente provinciale M.C.L. e fautore dell’evento, i momenti di comunicazione e approfondimento tematico si alterneranno ad intermezzi musicali e  canori con le performance del violinista  Luigi Amico  e dei giovani cantori  dell’Accademia Palladium di favara: Davide PuleriChiara Rizzo - Flavia Di Nolfo - ed Elisa Donisi.
La scaletta dei lavori, oltre alla presenza della curatrice del pamphlet Anita Castellano, prevede le comunicazioni di tecnici ed  esperti, tra  cui  Alfredo Butera - Direttore U.O.C. Oncologia Medica
di Agrigento,  Florinda Bruccoleri - Psiconcologa e Pcicoterapeuta, Cettina Raniolo Cassì - Vice Presidente Comitato AIRC Sicilia, Calogero Alaimo Di Loro - Presidente Consorzio Isola Bio Sicilia, Gaetano Geraci - Direttore U.O.C. Epidemiologia e Med Preventiva ASP di Agrigento,  Gerardo Alongi - Dir. U.O. hospice - Clinica del Dolore Ospedale S.Giovanni di Dio di AG, tutti coautori del Pamphlet  e del Commercialista  Carmelo Borsellino.
Le conclusioni saranno affidate a V. Presidente Comm. servizi Sociali e Sanitari al parlamento siciliano On. Vincenzo Fontana.

Approfondimenti

Le malattie oncologiche sono sempre più un male sociale,  questa guida vuole essere di conforto a chi è costretto a convivere con la malattia ma anche  a quanti vogliono  comprendere i meccanismi di sistema che  agevolano l’insorgere del male e i modelli di vita e di gestione delle risorse idonee  a contrastarlo”

L’iniziativa, dice Anita Castellano, curatrice de   pamphlet    “vuole essere un forte messaggio verso i pregiudizi sul cancro e sui pazienti oncologici, dove vengono riversate le paure di una società che non vuole avere nessun  contatto, neanche visivo, con una malattia potenzialmente a prognosi infausta” ,  questa guida vuole essere uno strumento di facile consultazione, per chi è costretto a convivere con la malattia ma anche per cercare di comprendere i meccanismi di sistema che in qualche modo agevolano l’insorgere del male e ragionare sui modelli di vita e di gestione delle risorse atte a contrastarlo. La guida, allora, in modo sintetico ma abbastanza preciso da tutte le indicazioni correlate all’argomento: la tutela assistenziale e previdenziale,  gli stili di vita che deve tenere il paziente, l’alimentazione speciale duranti i percorsi di cura,  l’attività fisica, il supporto della psico-oncologia, la diagnostica preventiva e quanto altro . Il lavoro inoltre si arricchisce, del contributo  dell’agronomo Calogero Alaimo Di Loro (pres. Consorzio Isola Bio Sicilia) che si concentra sul concetto di: “alimentazione e disturbi oncologici tra scelte individuali e responsabilità collettive” alludendo alla necessità di adottare un modello alimentare di qualità ma anche alla necessità di tutelare nel complesso la qualità dell’ambiente. Dice Calogero Alaimo di Loro – “Il cibo di qualità in un ambiente di qualità è un diritto di tutti e come tale a tutti deve essere  assicurato”. Un mondo senza malattie e soprattutto senza tumori sarà possibile solo se si saprà affermare un modello di produzione che sappia ritornare alla moderna geniale consapevolezza dell'uso razionale della semplicità dei fattori naturali: terra, sole, acqua, aria. Soluzioni semplici che richiedono però tanta  sensibilità e conoscenza, “semplice come la Vita, che vogliamo celebrare e come la solidarietà umana”, conclude  Enzo Sardo, ideatore dell’iniziativa.    

                                                                                                          f.to Calogero Alaimo di Loro
Pres. Cons. Isola Bio Sicilia

Informazioni
La versione digitale del pamphlet
“Non siamo soli” e tutto il materiale
dell’iniziativa sarà pubblicato sul sito
del Consorzio Isola Bio  www.isolabiosicilia.it

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA