sabato 8 agosto 2015

Racalmuto, i cittadini con disagio economico pagheranno le tasse con il lavoro

Il Consiglio Comunale di Racalmuto ha approvato la proposta dei consiglieri di minoranza (Leone, Di Vita, Romano, Rizzo, Zucchetto) di introdurre il “Baratto amministrativo”, contenuto nel provvedimento che ha convertito in legge il Decreto Sblocca Italia. I cittadini che versano in condizioni di particolare disagio economico non pagheranno - in tutto  o in parte - la TARI (Tassa sui rifiuti) in cambio svolgeranno lavori socialmente utili alla collettività.
Pulizia, manutenzione, abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano ed extra urbano (L. 164/2014 art. 24). La minoranza propone inoltre di esentare dal pagamento della TARI, limitatamente ai primi tre anni di attività, gli immobili inutilizzati direttamente ed indirettamente per lo svolgimento di nuova impresa. 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA