giovedì 2 luglio 2015

Comune di Grotte, cittadinanza onoraria al magistrato Antonio Di Matteo

Lo scorso 29 giugno 2015 il  Consiglio Comunale di Grotte (Ag) ha deliberato all’unanimità, su proposta del consigliere comunale e  già vice Sindaco di Grotte Piero Castronovo, il conferimento della cittadinanza onoraria per il magistrato Antonino Di Matteo. 
Unico argomento del Consiglio comunale all’odg era, infatti, la discussione ed approvazione del documento, dalla nota del Movimento Agende Rosse “Rosario Livatino” di Agrigento, di solidarietà al Magistrato dott. Nino Di Matteo.

 Il Presidente del Consiglio comunale, dott. Antonio Carlisi ha voluto ringraziare pubblicamente il giovane attivista grottese del Movimento “Agende Rosse” Salvatore Lo Presti, presente tra il pubblico in sala e firmatario della richiesta di convocazione della seduta, per aver sollecitato l’attenzione della comunità cittadina su un tema importante. 

Ricordiamo che il magistrato Nino Di Matteo e’ attualmente impegnato alla lotta contro la mafia ed è nel centro del mirino di essa, e come i suoi grandi predecessori i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino rischia ogni giorno la vita pur di seguire una strada di legalità . Con questa delibera Grotte ha voluto dimostrare una vicinanza a Nino Di Matteo sia alla persona che al suo egregio lavoro di magistrato siciliano. Sarà a Grotte prossimamente sia per ricevere il conferimento delle cittadinanza onoraria sia per presentare il suo libro “ Collusi” scritto assieme al giornalista Salvo Palazzolo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA