sabato 30 giugno 2018

Racalmuto: Il saluto della Dirigente Scolastica Rosa Pia Raimondi. In questi sette anni di dirigenza dell' Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia” mi sono adoperata per lo sviluppo di una scuola moderna


La Dirigente Scolastica Rosa Pia Raimondi dal primo settembre 2018 andrà in pensione, ha diretto per sette anni l'Istituto Comprensivo "Leonardo Sciascia" di Racalmuto. Nella lettera di saluto inviata al personale scolastico, agli alunni, ai genitori e agli enti del territorio scrive:
Lascio il servizio con la consapevolezza di avervi lavorato, prima da docente e poi  da dirigente, con passione, rigore etico ed amore.  In questi sette anni di dirigenza dell' Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia”di Racalmuto mi sono adoperata per lo sviluppo di una scuola moderna che trae la sua linfa  dal passato, vive il presente e si proietta verso futuro.
Ma i fecondi e concreti risultati ottenuti  non sarebbero stati possibili  senza il contributo attivo, partecipe e condiviso da tutti i docenti, alunni e  genitori. 
Insieme abbiamo costituito una grande rete, abbiamo raccolto le sfide delle nuove Indicazioni Nazionali, della nuova Valutazione, del PNSD. Insieme abbiamo saputo cogliere le opportunità dei Finanziamenti europei  dei PON FESR, la cui gestione ha comportato un impegno notevole, ma ci hanno permesso di potenziare le dotazioni tecnologiche e laboratoriali di tutti i plessi e i PON FSE hanno consentito di realizzare vari percorsi formativi per il personale e gli alunni.
Una scuola, la nostra, che ha sviluppato una significativa attività di arricchimento dell'offerta formativa  richiedendo ai docenti nuovi e maggiori impegni lavorativi, ma  che ha permesso di valorizzare i talenti artistici, musicali e letterali degli alunni, di sviluppare nuove competenze ed accrescere l'autostima.
Una scuola che si è aperta al territorio, ha interagito e collaborato con  le Istituzioni, il Comune, la Parrocchia. In questi anni la scuola è stata sempre al centro della vita culturale di Racalmuto, ha dato vita ad innumerevoli iniziative culturali: gli incontri con l'autore, la presentazione di libri, i concorsi e  i convegni , iniziative capaci di interessare non solo gli alunni e i genitori, ma tutta la comunità.
Per tutto quello che si è fatto, per il percorso iniziato, per la serenità e la collaborazione con cui si è lavorato  sento di dover ringraziare tutti.
 Il mio primo grazie va agli alunni , i veri protagonisti della scuola, loro sono stati sempre al centro dei miei pensieri. Sono certa  che la società può essere cambiata solo se investiremo  nella loro formazione, auspico che il loro impegno sia sempre continuo e proficuo , che tengano alto il nome della scuola di Racalmuto.
Il mio ringraziamento va poi ai genitori per i sentimenti di stima, di apprezzamento  e di fiducia che hanno sempre dimostrato verso di me e della scuola e per i proficui rapporti di collaborazione che abbiamo costruito.
Grazie ai Presidenti e ai componenti dei Consigli d'istituto per aver sostenuto le mie scelte  e aver condiviso un percorso non sempre agevole,ma che ha apportato grandi cambiamenti nella nostra scuola. Grazie ai rappresentanti dei genitori nei Consigli di Classe per il loro impegno e per la costante partecipazione.
Il mio ringraziamento va al Sindaco e agli Amministratori per il loro impegno nel migliorare le strutture scolastiche  e per aver cercato di soddisfare tutte le nostre  richieste  finalizzate a garantire sempre migliori servizi agli alunni.
Grazie a tutti gli interlocutori sociali e culturali del territorio: la Parrocchia, i carabinieri sempre presenti e partecipi ai convegni sulla legalità, all'ITALKALI per aver finanziato importanti iniziative della scuola.
Il mio ringraziamento va al Direttore Amministrativo con la quale abbiamo sempre lavorato in sintonia, mettendo insieme le nostre competenze,disponibile all'ascolto e all'analisi delle problematiche scolastiche e al  personale amministrativo, ai collaboratori scolastici per aver contribuito alla realizzazione di una scuola efficiente.
E infine, ma non perché ultimi, un sentito grazie a tutti i docenti per questo percorso intenso e fecondo, per la serenità  e collaborazione con cui abbiamo lavorato senza guardare l'orologio, grazie per aver fatto della nostra scuola una scuola speciale e per aver fatto parte di un sistema che per crescere ha bisogno del contributo di tutti.
Di questa scuola, della mia scuola, anche se passo il testimone mi sentirò sempre parte e conserverò di ognuno  di voi un affettuoso ricordo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA