venerdì 21 agosto 2015

A Racalmuto si ripristinano le antiche fontane abbandonate. Decoro e recupero delle nostre radici.

Dopo anni di totale abbandono sono stati avviati gli interventi di ripristino delle antiche fontane del territorio racalmutese. Il lavoro di ripulitura è iniziato stamattina nella fontana di contrada Menta.
Previsto nelle prossime settimane l’intervento nelle fontane di Garamoli e di contrada Ferraro, cui seguiranno le manutenzioni nelle altre contrade.
“Le fontane caratterizzano il nostro patrimonio rurale, che va preservato – dichiara il sindaco Emilio Messana. Un tempo la presenza degli abbeveratoi assolveva ad un ruolo fondamentale nell’economia agricola del nostro territorio. Gli interventi previsti restituiranno decoro ai nostri siti di incomparabile bellezza.”

 “Recuperare le sorgenti del territorio – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Alessi – significa non solo potenziare le risorse idriche, ma preservare al meglio l’identità dei nostri siti”.
“Vi sono luoghi che testimoniano delle nostre radici, la cultura di un territorio trae linfa dal loro recupero - aggiunge l’assessore al Turismo Salvatore Picone. Accanto a questi interventi nelle fontane stiamo prevedendo anche il ripristino delle edicole votive del territorio. Inizieremo con la ricostruzione dell’edicola di San Mattè, distrutta dall’incuria del tempo, che si trova proprio di fronte alla fontana omonima, vicino alla sorgente del Raffo”. Seguirà un censimento delle edicole votive che porterà ad una pubblicazione, uno studio antropologico intorno a questi piccoli monumenti, veri e propri luoghi di culto che si trovano lungo le strade, sulle facciate delle case o nelle campagne

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA