giovedì 9 marzo 2017

Racalmuto, assessorati: una squadra sempre attiva per la piccola manutenzione e Progetto di Utilità Collettiva per cura del verde e il decoro urbano

Presentata, presso l’aula consiliare del comune di Racalmuto, la proposta degli assessori dott.ssa Carmela Matteliano e dell’arch. Giuseppe Sole per le  attività di piccola manutenzione quotidiana e il decoro urbano del nostro paese. Gli assessori inaugurano una sinergia tra gli uffici ambiente, lavori pubblici e servizi sociali, che collaboreranno insieme per il raggiungimento delle azioni progettuali. In particolare, è prevista l’organizzazione di una squadra  dedicata alla piccola manutenzione e il coinvolgimento delle persone disoccupate o inoccupate del Progetto di Utilità Collettiva. 
Per il servizio di piccola manutenzione - dichiara l’assessore Giuseppe Sole – abbiamo pensato di istituire una squadra appositamente dedicata.. La squadra di operai predisposta dall’ufficio lavori pubblici dovrà occuparsi di piccoli interventi per ripristinare strade, aiuole, muretti, marciapiedi, panchine, cestini, pali, la messa in sicurezza delle attrezzature ludiche presenti nei vari parchi, l'istallazione di nuovi giochi, panchine, cestini ecc.. appena acquistati che arricchiranno ulteriormente la dotazione già̀ presente, insomma ogni intervento di ordinaria attenzione ai beni comuni”. 
Disoccupati o inoccupati saranno impegnati nella manutenzione del verde e nel decoro urbano, grazie ad un Progetto di Utilità Collettiva o Servizio Civico Comunale elaborato dall'assessorato ai Servizi Sociali:“Se lasciamo che un palazzo cadente, una strada dissestata, aiuole non curate, luoghi vandalizzati, diventino paesaggio abituale inizieremo a morire un po’ anche noi ogni giorno, così la nostra comunità ne uscirebbe mortificata. Questo progetto – ha spiegato l’assessore Carmela Matteliano – è un segnale concreto, sebbene, naturalmente non risolutivo, da parte dell’Amministrazione Comunale di supporto alle persone che si trovano in una condizione di disoccupazione: si tratta infatti di dare la possibilità non solo di un lavoro temporaneo, ma anche di costruire una rete di solidarietà e sostegno alla propria condizione di disagio psicologico e sociale”. 
Rendere un paese decoroso e bello è una sfida culturale che richiede l’impegno e lo sforzo di tutti - conclude il sindaco Emilio Messana. Dobbiamo combattere il degrado, la mattonella rotta o il palo divelto, le aiuole o le strade sporche. L’amministrazione deve farsi carico di una manutenzione puntuale ed ogni cittadino deve contribuire a mantenere l’ordine e il decoro urbano. E’ il senso precipuo del bene comune.”

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA