giovedì 24 marzo 2016

Racalmuto, questi sono i fatti. Replica del sindaco alla Lista Borsellino

Sindaco Emilio Messana (post facebook)
Le persone in condizioni di disagio economico le individuano i servizi sociali. La proposta dei cinque stelle era irrealizzabile perché l'elenco generale degli scrutatori non può essere condizionato dallo stato economico e sociale dei richiedenti; perché avremmo dovuto chiedere a chi aveva fatto domanda ad ottobre di presentare l'Isee il dieci marzo e non ci sarebbe stato il tempo di fare l'istruttoria. Ho proposto di selezionare all'interno dell'elenco generale quanti erano già inseriti nella graduatoria delle borse lavoro, perché su questi soggetti i controlli erano già stati fatti e confermavano la loro condizione di bisogno.
Non escludo che nell'elenco generale ci fossero persone in condizioni di disagio economico, ma non avevamo alcun elemento per accertarlo oltre a quello da me proposto di attingere alla banca dati dei servizi sociali. Perché l'elenco degli scrutatori ha finalità diverse, serve a censire chi dà la disponibilità per un ufficio pubblico. Lo stato di bisogno non lo accerto io, voi o la sorte, bensì gli uffici competenti, acquisendo le dovute informazioni ed effettuando valutazioni tecniche. Ho proposto di utilizzare la banca dati ufficiale dei servizi sociali per selezionare la metà degli scrutatori. Se lo avessimo fatto 15 persone certamente bisognose avrebbero avuto un'opportunità. Il sorteggio imparziale e anonimo ha tenuto fuori persone, soprattutto giovani, che erano anche nella graduatoria delle borse lavoro. Non ho favorito pochi cittadini, ma i nostri concittadini che hanno chiesto aiuto e assistenza al nostro comune e sono in carico ai servizi sociali. Sono stato parziale perché ho deciso di dare un'opportunità in più a chi aveva bisogno. Penso che da parte vostra questi concittadini certamente bisognosi meriterebbero più rispetto, invece di essere triturati dalla vostra polemica strumentale. Questi sono i fatti. Ritengo che la consigliera Valentina Zucchetto, la quale mi ha detto di essere personalmente d'accordo salvo doverne parlare con il suo gruppo, avrebbe dovuto essere tanto cortese da richiamarmi per informarmi delle valutazioni fatte. Perché ancora non mi è chiaro il perché il criterio da me proposto non andasse bene. È evidente che per il futuro parlerò con Valentina Zucchetto soltanto in presenza di testimoni.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA