martedì 1 marzo 2016

Racalmuto, depuratore: forti dubbi sulla qualità del servizio (Racalmuto Civile, Lista Borsellino, Movimento Cinque Stelle)

Racalmuto, depuratore: forti dubbi sulla qualità del servizio (Racalmuto Civile, Lista Borsellino, Movimento Cinque Stelle)

Al Sindaco di Racalmuto Emilio Messana
All’assessore al ramo Ing. Paolo Alessi
Al Consiglio Comunale di Racalmuto
Ai Cittadini di Racalmuto

I cittadini di Racalmuto hanno ricevuto da Girgenti Acque l’ennesima sorpresa in bolletta, infatti, la voce relativa alla depurazione, che fino all’anno precedente era uguale a zero, veniva riempita con un costo di circa 0,60 centesimi a metro cubo per il 2015 e circa 0,65 centesimi per il 2016, naturalmente il tutto più iva, con decorrenza dal 7 novembre scorso. Dotarsi di un doveroso processo che limita l’impatto antropico sull’ambiente, quale è quello della depurazione delle acque reflue, come avviene oramai da decenni in tutti i paesi più o meno evoluti, è un dovere di civiltà. Ma siamo sicuri che il depuratore funzioni veramente, o, piuttosto, si tratta dell’ennesima affrettata misura per sottrarre altri soldi dalle tasche dei cittadini senza dare in cambio alcun nuovo servizio?.

Per gli esponenti del Comitato Cittadino “Racalmuto Civile”, della “Lista Borsellino” e gli attivisti del Meetup Cinque Stelle di Racalmuto, memori delle ultime ordinanze di sequestro degli impianti di depurazione gestiti da Girgenti Acque di Ribera, Palma di Montechiaro, Favara e Licata, facendo proprie le perplessità e i dubbi di molti cittadini, ritengono che vi possa essere qualche fondato dubbio che il depuratore di Racalmuto, realizzato da circa quindici anni e mai entrato in funzione, possa all’improvviso funzionare secondo norma. Considerata, infatti, la sua vetustà e soprattutto la sua posizione rispetto ai punti di uscita della rete fognaria comunale, si nutrono seri dubbi riguardo alla efficacia funzionale e alla sua capacità di captare tutti i liquami prodotti dai cittadini di Racalmuto allacciati alla rete fognaria.
Secondo quanto risulterebbe dalla visione generale del sito d’impianto del depuratore e dalle informazioni raccolte tra i cittadini sembrerebbe che:
– alcune linee di scarico fognario non arrivino affatto al depuratore, in quanto riverserebbero i reflui presso un impluvio più a ovest dell’impianto e che, soprattutto, non siano convogliati in tubature, ma sbocchino “a cielo aperto”, riversandosi sull’ambiente circostante;
– l’impianto di depurazione non sia sempre attivo;
– la tubatura dalla quale fuoriesce l’acqua depurata abbia una portata troppo limitata in rapporto alla produzione di liquami corrispondenti a più di tremila famiglie residenti a Racalmuto.
Da quanto sopra detto a tutela dei cittadini di Racalmuto e dei doveri di salvaguardia ambientale e al fine di fugare ogni dubbio si chiede al Sindaco di Racalmuto, all’assessore al ramo Ing. Paolo Alessi e all’intero consiglio Comunale, di porre in essere le seguenti azioni:
1. Sospendere in autotutela il pagamento della quota di depurazione delle acque reflue da corrispondere a Girgenti Acque;
2. Chiedere a Girgenti Acque tutte le certificazioni e le autorizzazioni necessarie all’avvio del depuratore (da presentare ai cittadini);
3. Creare d’urgenza una commissione consiliare aperta ai rappresentanti degli scriventi e con la presenza di tecnici qualificati, al fine di effettuare sopraluoghi e verifiche di dettaglio sullo sviluppo della rete fognaria e sul funzionamento del depuratore;
4. Realizzare una mappatura puntuale del sistema fognario di Racalmuto, redatta da tecnici esperti e a spese del gestore Girgenti Acque.
Solo dopo aver consumato questi quattro passaggi e appurato che tutte le acque fognarie siano captate dal depuratore e che quest’ultimo sia funzionante al cento per cento, con tutti gli impianti a norma e senza pregiudizio sulla qualità dell’ambiente a valle del centro abitato di Racalmuto, i cittadini potranno contribuire senza remore alle spese di depurazione (ovviamente commisurate all’effettivo costo di esercizio dell’impianto) e quindi contribuire alla qualità dell’ambiente e della salute umana”.
Comitato Cittadino “Racalmuto Civile”
“Lista Borsellino”
Meetup Racalmuto in MoVimento

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA