venerdì 31 agosto 2012

La mano pesante dei commissari rischia di far morire Racalmuto


Il Partito Democratico dice NO ALL’AUMENTO ESAGERATO ED INGIUSTIFICATO DELLA  TASSA SULLA SPAZZATURA E DI TUTTE  LE ALTRE TASSE E IMPOSTE COMUNALI.
In un momento di grave difficoltà economica delle famiglie, degli esercenti, degli artigiani e delle imprese che riescono a mala pena a sbarcare il lunario, lo sconsiderato innalzamento dei tributi locali, che si aggiungono a quelli regionali e statali,  rischia di strangolare definitivamente i cittadini racalmutesi e di spingerli verso la disobbedienza fiscale e forme violente di ribellismo sociale.
Ci sfuggono le motivazioni che hanno spinto la Commissione Straordinaria, che in atto amministra il nostro comune con i poteri del Sindaco, della Giunta e del Consiglio Comunale, ad usare la MANO PESANTE  nell’aumentare tutti i “tributi comunali”.

Un ragazzo di Regalpetra, conversazioni ad Agrigento


Dopo la pausa di Ferragosto, venerdì prossimo 31 agosto, all’Hotel Akrabello del Villaggo Mosè, con inizio alle ore 21, ritornano le “Conversazioni ad Agrigento”, iniziativa culturale ideata e curata da Angelo Pitrone, organizzata dal Centro Culturale Pier Paolo Pasolini e dal Consorzio Turistico Valle dei Templi con la partecipazione dei club di servizio cittadini, e che si sta rivelando il principale appuntamento culturale di questa estate 2012.

Racalmuto, protesta anziani per la tassa rifiuti più alta in Italia (Video)




Video giornale di TV Europa, servizio di Salvatore Picone

Nel paese di Leonardo Sciascia, Racalmuto, la commissione straordinaria che amministra, dopo lo scioglimento del Comune per infiltrazione mafiosa, applica l'aliquota più alta. Euro 5,46 a metro quadro. Una scelta assolutamente non condivisa dai cittadini, gli anziani protestano, i comitati raccolgono la petizione popolare e chiedono la revoca del decreto della commissione.

giovedì 30 agosto 2012

Il decreto della commissione straordinaria che aumenta la Tassa sui rifiuti ai cittadini di Racalmuto

Pubblichiamo in anteprima il decreto della Commissione prefettizia, del 21.06.2012 N.10, avente per oggetto:  "Determinazione tariffe tassa smaltimento rifiuti solidi urbani 2012".
Nella proposta della determina si legge:
Che al fine di rispettare gli equilibri di bilancio, il costo da ricoprire con le liste di carico risulta essere di € 1.426.265,61 determinando un incremento di € 594.945,87 rispetto al ruolo nel 2011.
La determina è molto vaga e non specifica nulla riguardo alle voci del servizio di raccolta. Si paga per chi e per cosa? La determina come si vede non è stata firmata da uno dei componenti della commissione.
Non ha firmato per dimenticanza, per assenza o perché contrario all'aumento della tassa?
I cittadini chiedono:
1) l'immediata revoca della determina, poiché è ingiusta, esagerata in base al servizio reso.
2) che il Comune si faccia carico di una parte del costo del servizio;
2) la ri-determinazione di una tariffa più ragionevole;
3)di rivedere il contratto e la Carta dei servizi sottoscritto con l'ATO.

A Roma le auto blu, a Racalmuto i cassonetti blu. Svuotano cassonetti vuoti. Ma i cittadini pagano: caro e amaro. Altra denuncia. (foto)

Via Garibaldi, vicino Guardia Medica


Contrada Montagna
Viale Hamilton
Viale Tukory
Altre foto nell'album facebook 
I cassonetti blu non servono, sono inutili, un servizio a perdere. I Racalmutesi portano la differenziata al centro raccolta dopo il cimitero in località "Piano di corsa", com'è giusto. Noi paghiamo per svuotare cassonetti vuoti. Un servizio caro ed inutile. Noi non vogliamo i cassonetti blu. E' una vera truffa. Ci rubano i soldi. I commissari prefettizi del Comune di Racalmuto, la polizia municipale, i carabinieri, la guardia di finanza e la Procura della Repubblica devono accertare tutto questo. Non ce la facciamo più di subire questo ladrocinio. Le foto parlano chiaro i cassonetti sono vuoti. Noi paghiamo per questo servizio INUTILE: 
Si legge nella carta dei servizi del Comune di Racalmuto: 

il servizio viene espletato dal lunedì al sabato, per ore 3,08 per giorni 312; esso garantisce lo svuotamento giornaliero di tutti i cassonetti di colore blu dislocati sul territorio comunale e prevede la seguente dotazione di mezzi,
-n° 5 cassonetti da 1.700 lt 
-n. 40 cassonetti da 1100 lt 
-n.1 autocompattatore da 16/18 mc. 
-n.1 autista 
-n.2 operatori ecologici ( comandati ) 

Centinaia di migliaia di euro, per un servizio INUTILE; uno scandalo. Un servizio che non serve.

Flavio Scibetta (giovane racalmutese) racconta quel tragico giorno di lavoro

Flavio Scibetta, dopo essersi ripreso ricorda quel tragico giorno del 18/06/2012 in cui precipitò da un’altezza di circa 12 metri. Partiamo dall’inizio. 
Sono un operaio presso una ditta che si occupa della media-tensione e vari tipi di imballaggi. Come ogni mattina partivo da casa attorno alle 05:00 per riunirmi con gli altri colleghi a Favara per poi spostarci nel cantiere di Termini Imerese, dove da tempo la mia ditta stava svolgendo dei lavori. Alle 07:00 circa si iniziava a lavorare, e ognuno di noi si spostava nel settore prestabilito. Il lavoro da svolgere consisteva nel montaggio dei pannelli solari, e nello specifico mi occupavo nel passaggio e collegamento dei cavi.

mercoledì 29 agosto 2012

Nonno incazzato scrive "La tensione a Racalmuto è altissima"

Il 2012 sarà ricordato per il terremoto e lo tsunami delle tasse comunali imposte ai Racalmutesi in maniera vessatoria.
Com'è possibile, dunque, che gli umani amministratori delle ultime legislature non fossero stati in grado di prevedere le conseguenze e gli imprevisti?
La maestria dei sindaci che si sono succeduti nel passare da una vicenda all'altra è notevole e ciò mette addosso una forma di irritazione tale da sentirsi intrappolati nella mente da una ossessiva imposizione. Le tasse si devono pagare in maniera equa proporzionata alla situazione economica del cittadino.
A Racalmuto l'imposta sui rifiuti solidi urbani è stata raddoppiata e ciò compromette la serenità dei cittadini che vogliono pagare le tasse in forma non eccessiva.
La storia di questo Paese si tinge rapidamente di tragedia, la tensione è altissima, i colpi di scena potrebbero verificarsi e causare ciò che è accaduto nel passato quando alcuni cittadini in rivolta hanno distrutto ogni cosa.

Assemblea contro la tassa sui rifiuti dei soci del circolo combattenti e reduci di Racalmuto



Chiediamo la rimodulazione dell'aumento, la tariffa del 5,46 è troppo esagerata, un aumento del genere è al dir poco sconvolgente, perchè mette in evidenza la differenza tra la bolletta del 2011 e quella che ci è arrivata in questi giorni. 
Perché dobbiamo pagare noi per le colpe e gli errori degli altri? Ci sembra ingiusto e poco rispettoso nei nostri confronti. Dopo le firme, aspettiamo una risposta più forte, siamo pronti a partecipare alla protesta con una manifestazione. NO a questo aumento che arriva proprio in un momento di crisi, in un periodo di difficoltà per i giovani e anche per noi pensionati che aiutiamo in qualche modo il paese ad andare avanti.

Iniziative culturali a Racalmuto, oggi e domani.


Anche quest’anno il Circolo Unione di Racalmuto e il giornale “Malgrado tutto web” organizzano a Racalmuto le “Conversazioni” ideate per ragionare sui temi dell’attualità.
Due le iniziative, realizzate in collaborazione con l’Empedocle e la Pro loco, che si svolgeranno il 29 e 30 agosto.
OGGI 29 agosto, alle ore 20,30, nella sede dell’ottocentesco Macello comunale, in piazza Fontana, incontro con Tommaso Parrinello, dirigente dell’Agenzia Spaziale europea e l’attore Raimondo Moncada. La manifestazione, “…e tornammo a riveder le stelle”, è dedicata al cielo, tra scienza e mitologia. Introduce Egidio Terrana.
DOMANI 30 agosto alle ore 19,00, invece, sarà presentato il nuovo libro curato dal giornalista racalmutese Gaetano Savatteri “Il contagio. Come la ‘ndrangheta ha infettato l’Italia” (Ed. Laterza).

martedì 28 agosto 2012

Comunità Evangelica di Racalmuto, evento rimandato


Cari concittadini,
Volevo scusarmi a nome della Comunità Evangelica “Condividere Gesù”, poiché non è stata possibile la realizzazione della Serata Gospel di Domenica 26 Agosto 2012.
Tale evento è stato rimandato, a data da destinarsi, al fine di evitare l’accavallarsi con altre manifestazioni previste nello stesso giorno e nello stesso luogo di cui non eravamo stati messi a conoscenza in tempo utile.
Giovanni Buscarino

Racalmuto paga servizi di raccolta rifiuti non resi: i commissari prefettizi devono verificare: pronti a denunciare


DENUNCIA IMPORTANTE

Cari lettori leggendo la carta dei servizi  dell'ATO Gesa  e del Comune di Racalmuto, abbiamo riscontrato diverse anomalie. Tra le cose previste e il servizio realmente reso ci sono delle discordanze. Nella carta ci sono servizi non svolti. Per esempio non ci sono 65 cestini gettacarte dislocati per le strade. 
Il materiale ingombrante viene portato dai cittadini nel centro raccolta e non prelevato nelle vie del paese. Cittadini Racalmutesi è una vergogna quello che sta succedendo lo Stato rappresentato dai commissari straordinari devono verificare voce per voce i servizi non resi. Il Comune deve fare gli interessi dei cittadini e non dei privati.
La carta dei servizi è stata prelevata dal sito dell'ATO Gesa.
Leggere attentamente e denunciate tutto le inefficienze, commentando anche in forma anonima nel blog.


Comune di Racalmuto
La carta dei sevizi 

Servizio di raccolta frazione residuale ( RSU )
Viene espletato dal lunedì al sabato e garantisce lo svuotamento giornaliero di tutti i cassonetti di colore grigio
dislocati sul territorio comunale, nonché la raccolta manuale dei rifiuti conferiti nel centro storico.
Tale servizio prevede la seguente dotazione di mezzi, personale e attrezzatura:
-n° 15 cassonetti da 1.700 lt 
-n. 70 cassonetti da 1100 lt 
-n.1 autocompattatore da 16/18 mc  
-n.1 gasoloni con vasca ribaltabile  
-n.1 Porter con vasca da 2,2 mc.  
-n.1 autista 
-n.2 motocarristi ( comandati ) 
-n.2 operatori ecologici 
I rifiuti urbani non differenziati devono essere conferiti all’interno dei cassonetti di colore grigio, nella fascia oraria compresa tra le ore 18.00  e le ore 06.00  di ogni giorno, escluso il sabato, avendo cura di
utilizzare sacchetti idonei.
Servizio di raccolta differenziata - Frazione residua multimateriale
Viene espletato dal lunedì al sabato, per ore 3,08 per giorni 312; esso garantisce lo svuotamento giornaliero di tutti i cassonetti di colore blu dislocati sul territorio comunale e prevede la seguente dotazione di mezzi,
personale e attrezzatura:
-n° 5 cassonetti da 1.700 lt 
-n. 40 cassonetti da 1100 lt 
-n.1 autocompattatore da 16/18 mc. 
-n.1 autista 
-n.2 operatori ecologici ( comandati ) 
I rifiuti differenziati devono essere conferiti all’interno dei cassonetti di colore blu, nella fascia oraria
compresa tra le ore 18.00  e le ore 06.00  di ogni giorno, escluso il sabato, avendo cura di utilizzare
sacchetti idonei.

Punto uno, due e tre. Chi controlla l'ATO, lo scandalo dei rifiuti a Racalmuto

1) Secondo voi il servizio della raccolta dei rifiuti vale 1.200.000 euro. I commissari straordinari prima di inviare le bollette con l'aumento hanno il dovere di verificare se tutto quello che è concordato viene rispettato e quali sono le prospettive per gli anni a venire. Leggendo la carta servizi pubblicata nel sito dell'ATO diversi servizi non vengono svolti, però si continua a pagare. Una truffa vera e propria.

2) A Racalmuto la Tassa sui rifiuti più alta d'ITALIA (5,46 euro mq) ma non è una notizia, se si parla di mafia e di antimafia siamo in prima pagina. Io non ci sto.

lunedì 27 agosto 2012

GIORGIO FONTANA 1° Premio letterario "Racalmare Sciascia 2012"

Giorgio Fontana con "Per legge superiore" (Sellerio) ha vinto la ventiquattresima edizione del premio letterario "Racalmare - Leonardo Sciascia", organizzato dal comune di Grotte.

La raccolta di firme continua. Oltre 400 firme in 2 giorni

La raccolta di firme per la revoca della maggiorazione del 78 % sulla Tassa dei rifiuti, deliberata dai commissari straordinari, continua con successo. Oltre 400 le firme in due giorni. La raccolta continua, tutti i racalmutesi possono firmare nel banchetto permanente vicino il circolo dei zolfatai a due passi dal Municipio. Racalmuto deve far sentire la sua voce per un aumento ingiusto. La Tassa più cara in Italia 5,46 euro mq.
Chi non può firmare dal VIVO può firmare la petizione on line. 

La Pro loco di Racalmuto consegna le chiavi dell'ex macello alla commissione straordinaria. Sospese tutte le attività in corso.


Si informano i cittadini di Racalmuto che la Pro Loco ha consegnato le chiavi dei locali dell'ex Macello dopo avere ricevuto una intimazione scritta che minacciava l'utilizzo della forza pubblica per la consegna di detti locali. Per tanto tutte le attività della Pro Loco sono sospese in attesa di capire cosa intende fare il comune.

Lettera del presidente della Pro loco
Come ho più volte ribadito l’associazione Pro Loco di Racalmuto, che ho l’onore di presiedere, è un organismo indipendente dalla politica e dall’Amministrazione Comunale, pur facendo parte degli Enti Socio Culturali riconosciuti dallo Statuto Comunale.
La Pro Loco non ha nessuna difficoltà a riconoscere al Comune il merito della lungimiranza per  averci concesso, con  regolare procedura, in comodato d’uso la struttura dell’ex Macello, onorando un preciso impegno che l’Ente aveva ed ha nei confronti della Pro Loco derivante dallo Statutario.
La struttura dell’ex Macello, dopo diversi anni di abbandono seguiti alla ristrutturazione,  grazie all’impegno volontario degli operatori  della Pro Loco, è diventata un’importante punto di riferimento della cultura e dell’impegno sociale.
Lo sportello di promozione e informazione turistico culturale, da noi creato, un servizio di pubblica utilità irrinunciabile per tutti coloro, che a qualsiasi titolo, vengono a Racalmuto.
La filosofia che ha contraddistinto l’operato dell’Associazione è quella dell’apertura, dell’accoglienza e della trasparenza.
Chiunque, seguendo uno protocollo, può chiedere di far parte della Pro Loco, di collaborare o ricevere collaborazione.
L’ex Macello è un luogo dove, realmente, i cittadini si sentono come a casa loro.
In questi anni abbiamo organizzato, o semplicemente ospitato una miriade di eventi e le più svariate iniziative.
Artisti importanti, ovvero  semplici cittadini amanti dell’arte, della cultura, o semplicemente della dialettica e del confronto, hanno trovato spazio ed accoglienza.
Mostre fotografiche, di pittura, di libri, di artigianato, di antiquariato ecc.
E ancora, corsi di formazione, presentazione di libri e convegni, dibattiti e assemblee cittadine riguardanti le più diverse tematiche hanno visto la partecipazione di migliaia di cittadini Racalmutesi e dei paesi vicini.
Nel tempo si è consolidata nelle famiglie (in particolare nei giovani)  la cultura dell’appartenenza, la consapevolezza che i locali e i mezzi della Pro Loco  sono sempre a loro disposizione così come lo sono coloro che in questa vi operano, con competenza e sensibilità.    
Una piccola “rivoluzione culturale” in una terra in cui il bene e il patrimonio comune  sono visti come appannaggio di pochi; l’impegno culturale e sociale  un mero espediente politico nella sua peggiore eccezione.
La Pro Loco, e io come presidente, non ci siamo mai sottratti alle possibili critiche, al confronto a al ragionamento.
Abbiamo sempre espresso il nostro punto di vista anche in contrapposizione ad un diffuso appiattimento ideologico che mal si addice al paese che fu di Sciascia.
Ne abbiamo pagato e continuiamo a pagarne il prezzo di un tentativo sistematico di emarginazione dalle attività del governo locale.

Il gioco delle differenze, due città a confronto: Sondrio e Racalmuto


di Giuseppe Muscarnera


Un grazie di nuovo a Sergio per il lavoro che fa e per l' opportunità che continua a dare a questo martoriato paese, nel cercare di rialzarsi anche se tutt'altro che facile.....
Vi posto alcune fotografie nella città in cui mi trovo, sono state effettuate con il mio telefonino e quindi anticipatamente mi scuso per la qualità, ma si sa con queste bollette da pagare non ci sono i fondi per comprare una macchinetta fotografica o un bel smart phone.
Sondrio ha una popolazione di 22.365 abitanti aggiornati al 31/12/2010 come riportato da wikipedia, invece Racalmuto ha una popolazione di 8.966 aggiornati al 31/12/2011 come riportato da wikipedia quindi per proporzione più piccolo è il lavoro da fare migliore dovrebbe essere, no?
Le foto di Racalmuto che ho trovato nel  Web  non sono nuovissime , ma lasciano bene intendere come la situazione non sia cambiata dal remoto scatto realizzato circa  2 anni fa al mio recente ritorno per le ferie estive.
Ho chiesto informazioni qui a Sondrio per sapere quanto si paga  per l'obolo della spazzatura e la signora dove prendo il caffè ogni mattina, gentilmente mi ha informato che per la sua casa che sa benissimo di essere un  po grande 300Mq paga all'incirca 300,00 euro, come da noi d'altronde no!!!???

domenica 26 agosto 2012

Il commento di Roberto su Canicattiweb

In un momento cosi drammaticamente difficile, invece di strappare i servizi ai cosi detti “carrozzoni” la regione usa il sistema del commissariamento aumentando le tasse e facendo pagare ancora di più per ciò che non funziona. Questo significa esasperare la gente ed indurla alla rivolta fiscale. I carrozzoni, si legga in altro intervento su questo giornale, si permetterebbero di di elargire contributi persino per feste paesane con soldi dei contribuenti di altri comuni sostituendosi ad essi.

GIORNALE "La Sicilia" Racalmuto dice NO al raddoppio della tassa sui rifiuti



Racalmuto. (v. g.) I racalmutesi si mobilitano contro l'aumento della tassa sui rifiuti - da 3 a 5.86 euro per metro quadrato - disposta dalla commissione straordinaria che amministra il comune. Nel paese della ragione nascono comitati spontanei di cittadini che si uniscono per dire "no" alle decisioni dei commissari.

Collezione Moda di Maria Elisa Chiarelli BAR DUOMO RACALMUTO



APPUNTAMENTI
Stasera ore 21,30.
Nella suggestiva cornice Racalmutese vedremo le collezioni moda di Maria Elisa Chiarelli....
Interverranno le ragazze della scuola di danza "DANCE IN"....
Seguite da performance canore e tanta buona musica....
Racalmuto Bar del Duomo

sabato 25 agosto 2012

Raccolte 200 firme al mercato per chiedere ai commissari (Tramonti, Buda, Galeani) la revoca della delibera che aumenta del 78% la spazzatura. L'iniziativa continua ...


SCUSA CARMELA E TUTTI GLI AMICI CHE NON CI HANNO TROVATO, noi eravamo al mercato, per problemi organizzativi siamo arrivati verso le 10. Le persone ci aspettavano, in tanti hanno firmato. oltre 200 firme in poche ore. Tante nonne, madri, giovani si sono avvicinati per mettere la firma, ci hanno detto di non avere i soldi per potere pagare le bollette. Persone sole che vivono di piccola pensione costrette a pagare 300 - 400 euro di spazzatura. Una vera ingiustizia.

A Racalmuto l'aumento più alto della Tassa sui rifiuti 78%. Roba da pazzi.

Cari lettori se confrontiamo la maggiorazione della tassa dei rifiuti del Comune di Racalmuto con quella di altri comuni d'Italia, ci accorgeremo che il primato spetta a Racalmuto. 
Da un confronto oggettivo con i comuni capoluoghi di provincia Racalmuto risulta al primo posto distanziandosi di molto dal secondo. Ecco la graduatoria di Italia OGGI dei comuni con più maggiorazione. 

Aumenti in percentuali Tarsu 2012

  1. Racalmuto +78%
  2. Bari +30% 
  3. Milano +20,1%
  4. Novara +19,2%
  5. Firenze +16,6%
  6. Avellino +15%
  7. Mantova +8,5%
  8. Ravenna +7,6%
  9. Siena +6,9%
  10. Lecco +6%
  11. Palermo +5%. 


Evangelizzazione Racalmuto

Domenica 26 agosto 2012 a Racalmuto nel corso Garibaldi 
(di fronte al Blob e allo Charlot)
Ci saranno:
Canti
Mimiche
Proiezioni di video
e tanto altro ancora
www.condivideregesu.it

venerdì 24 agosto 2012

Domani al mercato inizierà la raccolta delle firme per dire NO all'aumento della tassa sui rifiuti


Domani, al mercato settimanale di Racalmuto, inizierà la raccolta delle firme per dire NO a questo aumento spropositato della tassa sui rifiuti. Non è possibile raddoppiare una tassa incidendo fortemente sulle famiglie che vivono in un momento di grandi difficoltà economiche.

Tassa sui rifiuti, a Grotte si paga la metà. Tutta colpa dei politici di Racalmuto, vi spiego il perché.

Tassa sui rifiuti,  a Grotte si paga 3 euro a mq a Racalmuto 5.46 mq. Questo perché i nostri ex amministratori hanno indebitato il Comune di un miliardo e cinquecento mila euro. (vi ricordate quando qualche anno fa io scrivevo queste cose nel silenzio totale, e qualcuno mi aggrediva in piazza? allora dicevo la verità, nel silenzio totale dei partiti e dei politici di professione). Adesso i commissari vogliono equilibrare il bilancio aumentando di fatto la tassa sui rifiuti. Noi paghiamo per la mala amministrazione dell'ex sindaco, ex assessori, ex consiglio comunale.

“CU CONZA E CU SCONZA” SONO LA STESSA COSA?


Caro Sergio, 
quando tu, nel post del 21 agosto “Racalmuto, il paese delle cause perse”, generalizzi sulla politica, sui consiglieri, sugli assessori etc., di ieri, e li condanni senza appello e senza distinguo, fai un torto alla verità storica, a te stesso, agli altri insegnanti, al personale e naturalmente a tutti i ragazzi che oggi frequentano l’Istituto comprensivo “G. Macaluso” di Racalmuto. Ma un torto soprattutto al futuro di questo paese che viene ipotecato dall’equivalenza per cui “cu conza e cu sconza” sono la stessa cosa. 
Ma sono veramente la stessa cosa chi bene amministra e chi male amministra? chi sperpera e chi risparmia? 

giovedì 23 agosto 2012

Racalmuto, I commissari devono salvare i precari (Giornale, La Sicilia 22.08.2012)



L'appello di Giovanni Farruggia (Cisl Fp): 
«Se licenziati conseguenze sociali gravi»

Racalmuto. Non ci sta e annuncia azioni di protesta il sindacato Cisl Fp di Agrigento a seguito del paventato rischio di licenziamento di 70 lavoratori socialmente utili in servizio al Comune di Racalmuto.
Madri e padri di famiglia che da oltre 15 anni prestano servizio in tutti i settori vitali della macchina amministrativa del paese dello scrittore Leonardo Sciascia e che rischiano di restare a breve senza lavoro. In una nota inviata agli organi di stampa la Cisl si dice amareggiata se tale decisione verrà adottata, ma che non solo porterebbe ad un aumento della disoccupazione locale, metterebbe anche a repentaglio la possibilità di erogare adeguati servizi al cittadino.

Lettura n. 1 di Alice - IL CARRETTO E' ANCORA LA'


Quando i compagni non vanno d'accordo, non si può lavorare insieme. Tutto diventa faticoso e inutile.
Una volta un cigno, un gambero e un pesce decisero di tirare un carretto, tutti e tre insieme; facevano tutti gli sforzi possibili, ma il carretto non si muoveva. Il carico non era pesante, ma il cigno cercava di volare verso le nuvole, il gambero andava indietro, come fa sempre, e il pesce tirava nell'acqua.
Non si sa chi avesse torto o ragione. Ma il carretto è ancora là.
Ivan Andreevic

mercoledì 22 agosto 2012

Grotte, Premio Racalmare "Leonardo Sciascia" 2012 (25-26 Agosto)

COMUNE DI GROTTE
Premio Racalmare - Leonardo Sciascia

25 Agosto ore 20.30 Piazza Umberto I
Incontro con i finalisti
Roberto Andò con “Il trono vuoto” (Bompiani)
Giorgio Fontana con “Per legge superiore” (Sellerio) 
Leda Melluso con “L’amante inglese” (Piemme) 
conduce Egidio Terrana

26 Agosto ore 20.30 Piazza Umberto I 
Voto della giuria popolare e consegna del premio
Presidente della giuria Gaetano Savatteri


Racalmuto, raddoppiata la tassa sui rifiuti. Ora basta!!! ...Organizziamo una marcia di protesta contro le ATO. GENITORE INCAZZATO

Stamattina trovo imbucata nella mia porta di accesso una lettera!! Aipa!! Agenzia Italiana per Pubbliche Amministrazioni S.P.A.!! ma chi sarà mai?? Apro la busta e mi accorgo con gran stupore che trattasi  di avviso pagamento tassa per lo smaltimento rifiuti solidi urbani anno 2012!! Cosa!!!?? Hanno aumentato la tariffa a metro quadrato!! E' quasi raddoppiata passa da un 3,00 Euro a 5,46!!! E aumentano anche l'addizionale comunale e il tributo provinciale!!

martedì 21 agosto 2012

Racalmuto, il paese delle cause perse

Si fa gioco di parole nei post che leggo nei siti (fuori binario) che creano solo confusione alla gente. La responsabilità è dei politici locali, degli ex consiglieri comunali, dell'ex sindaco e degli ex assessori che hanno mal amministrato il nostro paese; ma gli altri non hanno il coraggio di parlare. Se il Comune è stato sciolto la responsabilità è tutta loro, dovevano dimettersi all'indomani dell'elezione del 2007, l'andazzo si era capito sin da subito. Non andavano neanche votati visti i risultati.

GROTTE Il sindaco fa "il foglio di via" all'assessore Rizzo. NominaTi due nuovi asessori

Dopo le denunce politiche del consigliere Aristotele Cuffaro, fuoriuscito dalla maggioranza non condividendo più le scelte del sindaco, arriva con posta celere la risposta del primo cittadino Paolo Pilato (sindaco di Grotte) che ha liquidato Salvatore Rizzo sostenuto in giunta proprio da Cuffaro. Esci dalla maggioranza?! Benissimo io ti levo l'assessore.  Da oggi Rizzo non è più assessore alla cultura. Contestualmente il sindaco di Grotte ha nominato due nuovi assessori Stefano Todaro e Rosario Vizzini.

RON (oggi musica) a Porto Empedocle

Concerto di RON, questa sera a Porto Empedocle. 
Il cantautore porterà in scena il suo nuovo spettacolo estivo, un intimo e inaspettato percorso nel tempo. Autore di brani memorabili, da “Anima” a “Vorrei incontrarti fra cent’anni”, da “Al centro della musica” a “Una città per cantare”, versione italiana della celebre hit di Jackson Browne The road.

lunedì 20 agosto 2012

La salma del piccolo Odije Miracle sarà sepolta nel cimitero di Racalmuto, desiderio del padre.

La salma del piccolo Odije Miracle,  nato a Canicattì il 21 luglio 2012 deceduto a Palermo il 24 luglio 2012, sarà sepolta nel cimitero di Racalmuto.
La breve vita di Odije Miracle ha commosso tutti.  Alla madre era stata diagnosticata presso l'Ospedale di Canicattì la perdita del feto in quanto privo di battito cardiaco mentre il giorno dopo, prima dell'operazione di aborto, il medico di turno ha riscontrato che il piccolo era ancora in vita.

domenica 19 agosto 2012

CAMARILLE strapaesane in nome di Sciascia (Di Grado vs Cavallaro). Il commento di Piero Carbone.

Pubblichiamo la parte (secondo noi) centrale dell'articolo di Piero Carbone "malgrado Sciascia" ampiamente letto in altri siti. 
L'articolo di Carbone nasce dopo il commento su facebook di Antonio Di Grado (direttore artistico della Fondazione Sciascia) all'articolo pubblicato sul settimanale SETTE del Corriere della Sera a firma di Felice Cavallaro.
Scrive Di Grado: 
Guarda un po', si parla della Fondazione e di chi la dirige e l'unico che non si cita è il direttore. Camarille strapaesane.”

(Piero Carbone)
Ma camarilla di chi? Camarilla di che? Verrebbe la curiosità di saperlo. Ridotta a camarilla strapaesana sarebbe la Fondazione Sciascia su cui stuoli di politiciscrittorigiornalistiprofessori hanno speso fiumi di inchiostro retorico? Ma allora qualche solitario bastian contrario aveva ragione a temerlo in tempi non sospetti! Altro che essere tacciato di tramare contro la Fondazione!! Comunque, è da scongiurare per rispetto a tanti e a tante cose che queste siano le dinamiche che dovrebbero segnare il percorso di un nuovo cammino di crescita civile e culturale di una comunità.

sabato 18 agosto 2012

TINTURIA in concerto a Villaggio Mosè (Agrigento)

I Tinturia fanno tappa oggi, 18 agosto, ad Agrigento e tenteranno di bissare l’enorme successo ottenuto a Ispica dove, lo scorso 15 agosto, sono stati accolti da oltre 14mila persone. La band si esibirà in piazza del Vespro, a Villaggio Mosè, dalle 21.30 in poi.

GROTTE Quannu l’acqua è assà si jetta di fora. Aristotele Cuffaro Lascia la maggioranza


La fontana - foto di Davide Mancuso
In fibrillazione la politica grottese. Il consigliere Aristotele Cuffaro lascia la maggioranza: "A seguito della mia astensione - scrive Aristotele Cuffaro in una nota stampa - alla  seduta consiliare di giorno 09.08.2012, per  l’ approvazione del secondo punto all’ordine del giorno “approvazione programma triennale delle opere pubbliche per il triennio 2012-2014 e dell’ elenco annuale 2011, poiché all’interno del “Piano dei Sogni e degli Annunci” continuano ad esserci opere il cui finanziamento è stato decantato e dato per certo da anni,  rivelandosi il “Grande bluff (inganno)”del Sindaco, ritengo categoricamente concluso ogni rapporto amministrativo .  

Profilo o frontale? ... VINCI SUBITO (chi conosce questo ragazzo)


Hai notato l'effetto ottico. Profilo o frontale?
Se conosci la risposta giusta lascia un commento.
VINCI ... SUBITO !!!
Il premio si ritira alla consegna.
Ma chi è questo ragazzo, che ha fatto il giro della rete.
Se qualcuno ha notizie lasci un commento.

RACALMUTO Dopo dieci giorni si scopre che a presiedere la seduta era un altro

PRIMA  (7  agosto 2012)                      DOPO (17 agosto 2012)              
Dopo che Malgrado tutto e il blog Regalpetra hanno evidenziato l'errore di distrazione (s'intende), le delibere della commissione straordianria n. 60,61,62,63,64 di agosto del Comune di Racalmuto sono state corrette (a mano).
Era evidente  che la dott.ssa Gabriella Tramonti da assente non poteva presiedere la seduta come risultava nelle delibere.
Il segretario ha cancellato in tutte le delibere la scritta dott.ssa Gabriella Tramonti apponendo (a mano) il nome del dott. Enrico Galeani.
Il tutto dopo dieci giorni.
L'atto deliberativo è del 7 agosto 2012, la correzione è stata fatta oggi (17 agosto 2012).
Diciassette meno sette uguale dieci.
Secondo noi accanto la firma andava (errata corrige) per correttezza e precisione  la data di oggi e il timbro del Comune.

venerdì 17 agosto 2012

GROTTE (storie d'amore) Donna arrestata, perseguitava il marito della sua ex amante


Una donna di 35 anni, residente a Grotte, è stata arrestata, e posta ai domiciliari, dai carabinieri, per l’ipotesi di reato di stalking.
La giovane donna avrebbe compiuto gli atti persecutori nei confronti del marito della sua ex amante. La donna, stando alle ricostruzioni dei militari dell’Arma, avrebbe avuto una relazione con un’altra donna sposata. Una storia extraconiugale, per quest’ultima, che, ad un certo punto, avrebbe deciso di interrompere, per salvare il suo matrimonio.

giovedì 16 agosto 2012

La commissaria del Comune di Racalmuto, dott.ssa Gabriella TRAMONTI, presiede le sedute ma risulta assente. Errore materiale.

Cliccare sopra per vedere
 con i vostri occhi
Le delibere  N. 60,61,62,63,64 della Commissione Straordinaria (Comune di Racalmuto) del 7 agosto sono da rettificare.
Nulla di scandaloso, succede anche nelle buone famiglie. Errore materiale.
La notizia esce su Malgrado tutto nel pomeriggio, ma fa il giro del paese in poco tempo.
Le cinque delibere vengono presiedute dalla dott.ssa Gabriella Tramonti, ma la dottoressa il 7 agosto 2012 è assente. Le delibere riportano la firma di soli due commissari, Enrico Galeani ed Emilio Saverio Buda.
Non era stata la TRAMONTI  a presiedere. Sarà stato qualcun'altro.
Considerato che i cinque atti sono da rettificare, nella speranza che la dott.ssa TRAMONTI nelle prossime deliberazioni sia presente, per valutare in tre quale strada occorre seguire per risparmiare. Questa commissione non può deluderci.

Visita il Castelluccio

Chi volesse visitare il Castelluccio di Racalmuto lo può fare.
Oggi,  giovedì 16 agosto, dalle ore 18 alle ore 19. 
Prenotare telefonando in tarda mattinata (ore 12-13 ) al numero:            333 25 58 505      

mercoledì 15 agosto 2012

RACALMUTO Investito un uomo mentre faceva jogging, gravi le condizioni

Un quarantacinquenne, G.D.A., di Palermo, che faceva jogging è stato investito da un’automobile, intorno alle 12,30, sulla strada statale 640, nei pressi del bivio per Racalmuto. L’uomo, in vacanza nell’agrigentino, ad un certo punto si sarebbe spostato dal margine della carreggiata. Un’autovettura Renault Megane, che sopraggiungeva in quel momento evidentemente non ha fatto a tempo a frenare e lo ha investito.

La Canalis col ghiacciolo, Ferragosto con Caligola. BUON CALDO



Arriva Ferragosto e porta con se' Caligola, il sesto potente e vastissimo anticiclone subtropicale di quest'estate, che infiammerà l'Italia per almeno 8-10 giorni da nord a sud. 
I giorni piu' caldi saranno a ridosso di domenica quando Caligola spingera' con forza aria calda dall'entroterra marocchino e tunisino. Ma il caldo intenso durera' anche la settimana successiva fino al weekend del 25: si raggiungeranno punte di 41 gradi al sud, Sicilia e Sardegna. 
Allo scopo di trovare refrigerio dal gran caldo, Elisabetta Canalis ha ben pensato di godersi un ghiacciolo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Racalmuto LA PROTESTA